p
  • Home
  • Case History
  • Eli Lilly

Eli Lilly

Un caso di successo nel settore farmaceutico. 

L'AZIENDA

Eli Lilly and Company fu fondata negli Stati Uniti nel 1876 dal Colonnello Eli Lilly, il cui scopo peculiare era produrre medicine affidabili che fossero somministrate grazie a una prescrizione medica, un concetto nuovo in un’epoca in cui venivano commercializzati elisir non testati e soluzioni smerciate da personaggi discutibili.

 

La sede di Eli Lilly Italia si trova a Sesto Fiorentino (Firenze) e copre una superficie di 55.000 mq, impiega circa 1.200 dipendenti e ha ottenuto un costante incremento dei suoi risultati scientifici, produttivi e finanziari, con un fatturato nel 2016 di 852 milioni di euro di cui 17 milioni investiti in ricerca e sviluppo. Nell’area di Sesto Fiorentino è stato realizzato uno dei più innovativi stabilimenti per la produzione di farmaci da biotecnologia in Italia, destinato alla produzione di insulina da DNA ricombinante per i Paesi europei ed extraeuropei.

Oltre un secolo dopo, Eli Lilly rimane un’azienda riconosciuta per la sua qualità e per i suoi valori - integrità, eccellenza e rispetto per le persone.

La collaborazione tra Atomos ed Eli Lilly nasce nel 2001 nell’ambito di un progetto di rinnovamento e riorganizzazione dei processi aziendali al fine di introdurre un sistema di pianificazione e schedulazione che permettesse al cliente di individuare le scelte operative migliori per aumentare efficacia ed efficienza.

 

ANALISI

Durante l’attività iniziale di analisi, Atomos ha identificato i fattori critici che contraddistinguono i processi produttivi di Eli Lilly. I prodotti finiti sono caratterizzati da una grande varietà di formati che rende complessa l’ottimizzazione dei carichi di lavoro delle linee produttive. La necessità di pulire i macchinari a seconda dei principi attivi impiegati nei vari lotti di produzione e le continue ispezioni prodotto imposte dai severi standard di qualità di mercato, richiedono attenzione nella definizione delle campagne di produzione e riducono la capacità di reagire a variazioni impreviste dei piani operativi. In aggiunta a questi fattori, tipici del processo chimico-farmaceutico, l’ambiente produttivo di Eli Lilly non disponeva di un sistema che desse visibilità circa lo stato effettivo del carico di lavoro complessivo delle linee, impedendo il corretto dimensionamento delle risorse produttive necessarie nel medio-breve termine.

Al fine di supportare Eli Lilly in un contesto produttivo di tale complessità, Atomos ha progettato un sistema in grado di livellare e ottimizzare i carichi di lavoro delle linee, rilasciare piani di lavoro realmente eseguibili nei quali siano tenute in considerazione i cicli di lavaggio e le operazioni di ispezione prodotto, fornire un ambiente multi-simulativo integrato a livello di intero stabilimento tramite il quale determinare in modo affidabile il reale fabbisogno di risorse produttive per i prossimi giorni / settimane / mesi.

 

LA SOLUZIONE

La soluzione progettata da Atomos consiste in un sistema di pianificazione e schedulazione della produzione con validazione a capacità finita delle risorse aziendali. Attraverso la definizione di scenari simulativi dei processi produttivi, è possibile valutare il carico di lavoro complessivo dell’impianto, livellando eventuali overflow attraverso operazioni di forzatura manuale e analizzando le risorse produttive impegnate. Con le funzionalità di pianificazione della soluzione introdotta da Atomos è inoltre possibile allocare i vari ordini di lavoro in base a criteri che tengano conto, oltre agli aspetti legati al processo produttivo, anche di priorità commerciali e vincoli imposti dal mercato.

Il piano elaborato viene distribuito a tutti gli attori coinvolti per ottenere visibilità sull’avanzamento generale di produzione, sul carico di lavoro di ogni linea e poter determinare in modo affidabile le date di consegna.

Al fine di misurare le performance della soluzione per Eli Lilly, Atomos ha progettato e realizzato un insieme di report che permettono di analizzare profili di carico, piani di lavoro in formato Gantt per linea e squadra di lavoro, anticipi o ritardi su date ordini di lavoro e stato avanzamento ordini.

 

RISULTATI OTTENUTI

La collaborazione con Atomos ha dato modo a Eli Lilly di determinare l’effettivo fabbisogno di risorse produttive, riducendo i costi dovuti all'immobilizzazione di materie prime e semilavorati. L’inserimento di questa soluzione ha consentito di effettuare rapidamente diversi scenari alternativi di pianificazione della produzione e poterli condividere facilmente tra le varie aree aziendali, evitando un’importante gestione manuale.

 

 

Stampa Email

Gestione cookie